Menu
Menu
Menu

Triste solitario y final (la canzone di Kim)

Dopo molto tempo ho ripreso in mano una chitarra e mi sono messo a scrivere e... poi a incidere! E questa Triste solitario y final è il terzo risultato. Ce ne saranno ancora... La puoi ascoltare su tutte le piattaforme online. In questa pagina puoi guardare il video e scaricare il brano in alta fedeltà (24bit - 48000Khz)

Questa canzone di Kim è una canzone che è anche una storia, che cela un collegamento con un’altra opera e che è anche un esperimento… Presto racconterò cosa significa tutto questo mistero 😉

Questo è il videoclip di “Triste solitario y final – (la canzone di Kim)”…

Qui puoi scaricare la canzone in alta fedeltà (24 bit – 48000Khz)

Opera depositata | ©Tutti i diritti riservati


E questo è il testo della canzone

Kim

E’ il mio nome e Alsiante

E’ il mio paese e in stazione

Lavoro e conobbi il mio amore

Lei

E’ Raffaella ed è rossa

Come il mare e ha dato

Carta e penna al mio cuore

Invento

Parole e balbetto

E mio padre se n’è andato

E mia madre non mi ha amato

In paese

Dicono che son pazzo

E lo dice anche mia madre

E li sento quando cammino

Quando vado al lavoro

Quando in stazione pulisco

Quando con la scopa / sotto il braccio

Ho / conosciuto te

Ho conosciuto te

Io / da quel giorno

Ti ho detto dei miei taccuini

Dei miei cinque accordi

Sei bella come un’invenzione

E abbiamo dormito da soli

E mia madre come un padrone

E la mia voglia di andare

Di andare via con te

Ora che ci sei tu

Ma io ho inventato

Parole che non esistono

Ch’è un modo per non morire

Scrivere

Scrivere

Una bonifica dell’anima

Amare

Amare

Ma solo perché sei tu

Veramente tu

Io

Sono il mio regno

Raffaella

La mia regina

Noi

Siamo il primo viaggio

Che ho fatto nella vita

In giro per l’Europa

Poi

Di ritorno da quel viaggio

Una mattina di settembre

Ho ucciso mia madre

E dalla celle di una prigione

Alle celle di un manicomio

Criminale tu mi hai insegnato la follia

Di amare

Fine pena mai

Hai insultato

Hai pianto come una bambina

Ma non mi hai lasciato andare

Io scrivo

Scrivo anche qui

Scrivo giorno e notte

Come se cambiasse il mondo

Io ho inventato

Parole che non esistono

Per albeggiare sul mare

Sui campi

Sui fiumi

Una bonifica dell’anima

Dei crimini

Delle pene

Ma al fondo dei miei giorni

Ci sei soltanto tu

Io

Sono il mio regno

E Raffaella

E’ la mia regina

Io

Sono la mia prigione

Che Raffaella

Ha valicato con me

Lei

E’ l’unico viaggio

Che ho fatto veramente


Vuoi offrirmi un caffè?

Su questo sito il 95% dei miei lavori è gratuito, accessibile, leggibile, visionabile -e spesso scaricabile- da chiunque, senza vincoli. Reportage, video, articoli, interviste, scritti, mentre nella sezione risorse gratuite, periodicamente, aggiungo fotografie in FULL HD di cui potete effettuare il download gratuitamente. Se vuoi, mi puoi offrire un caffè, o fare una donazione👇 per supportare il mio lavoro, perché vorrei farlo crescere ulteriormente e portarvi sempre più contenuti, e ci tengo che qui siano sempre fruibili per tutti! 🙏

Sharing is caring!
Leggi gratis sul web o acquista su carta “Interno notte”!
Interno notte Romanzo di Cristiano Denanni Santiago del Cile Letteratura narrativa italiana
☟ Dai un’occhiata al mio romanzo ☟
atlante_dei_destini romanzo cristiano denanni fotografo
Il canale YouTube!
Video Cristiano Denanni
Instagram
Facebook
Servizi e book fotografici | FAQ

Le domande più frequenti che mi fate quando richiedete un servizio fotografico professionale, con le risposte che normalmente fornisco di volta in volta, raggruppate in un’unica pagina!

Leggi e guarda la mia chiacchierata con Pepe Mujica!
Josè pepe Mujica intervista su amore tempo libertà
Il mio Sud America
Dai un’occhiata alle gallerie fotografiche!
Cristiano Denanni Fotografo Reporter Viaggio Don Chisciotte Mancha Spagna Landscape Mulini Vento Tramonto
Ascolta il mio Podcast!
Ascolta il Podcast di Cristiano Denanni
Se vuoi, fai una donazione per supportare i miei lavori, che qui saranno sempre fruibili per tutti!
Seguimi sui social media